“DAI MONTI AL MARE UN PIANETA DA SALVARE”: VERSO L’OBIETTIVO RIFIUTI ZERO

Si parla tanto di ambiente e di ecosostenibilità, ma oltre alle parole servono azioni concrete.

È con questo obiettivo che si è svolto lo scorso 16 Novembre a Ortezzano (FM) un incontro frutto dello stretto legame tra ecologia e azioni da parte dell’uomo. L’evento è stato organizzato dal Comune di Ortezzano, da Unpli Pro Loco Marche e dall’Associazione T.E.M.A., con il patrocinio della Regione Marche e in collaborazione con la Provincia di Fermo, Marche a Rifiuti Zero e la Pro Loco di Ortezzano. Autorità ed esperti del settore si sono confrontati su temi che ruotano attorno ad ambiente e agricoltura, dove tutti sono convinti di poter dare un loro contributo sotto vari aspetti:

  • Contratti di fiume
  • Accordi agroambientali
  • Dissesto idrogeologico
  • Green procurement
  • Risorse dal recupero dei rifiuti
  • Economia circolare…

 

Ha ospitato l’iniziativa il Comune di Ortezzano, da tempo impegnato nel miglioramento della qualità dell’ambiente e della vivibilità del territorio, e che da poco più di un mese ha voluto intraprendere un percorso concreto in questo senso adottando la delibera verso la Strategia Rifiuti Zero, dalla quale poi è stato costituito un Osservatorio come primo passo fondamentale.

Su questa scia, il sindaco Giusy Scendoni ha ricordato che il Comune ha una raccolta differenziata pari al 73,56% (molto al di sopra del 65% imposta dalla legge) e che è previsto un incentivo economico per i cittadini locali che producono compost. Oltretutto, il Sindaco ha annunciato anche l’intenzione di attivare delle isole ecologiche automatizzate per alcuni cittadini con esigenze particolari, come i residenti stagionali o chi ha una seconda casa.

 

Nel corso dell’incontro di sabato scorso, la delegata di “Marche a Rifiuti Zero”, Marta Macrillanti, ha illustrato le proposte elaborate proprio con il Comune di Ortezzano per proseguire su questa strada, tra cui:

  • “Ambiente Bene Comune” per la riduzione degli imballaggi
  • “La mia Scuola a Rifiuti Zero” per la sensibilizzazione degli studenti del territorio
  • “Eco Sagre”
  • “Ecosportello”

La via è quella giusta, ma la strada da fare è ancora tanta e restano molte altre questioni da affrontare (abbandono dei rifiuti, Centro per il Riuso e la Riparazione, e così via) tutte raccolte nei 10 passi verso Rifiuti Zero.

 

Ciò che più di tutti potrebbe dare una spinta al progetto è senza dubbio la condivisione e la collaborazione da parte della comunità locale e non solo. Per questo il Sindaco Giusy Scendoni ha invitato tutti a partecipare alla Festa per i 300 Comuni a Rifiuti Zero, che si terrà a Capannori i prossimi 22-24 Novembre.

Perché solo con il sostegno di tutti le cose possono realmente cambiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su