Come è cambiato il rapporto degli italiani con le tecnologie? Quante persone oggi utilizzano internet e i Social Media?

Il 2020 è stato un anno che ha avuto un impatto molto forte sulle nostre vite. Infatti la pandemia da Covid-19 non solo ha modificato le nostre abitudini, ma anche il rapporto con la tecnologia.

È ciò che risulta dal Digital Report, indagine condotta da We Are Social in collaborazione con Hootsuite, volta a studiare lo scenario digitale e a fornire dati sull’utilizzo di internet e delle piattaforme social, sia a livello mondiale che locale.

Infatti, dalla ricerca emerge fin da subito come le tecnologie siano diventate una componente sempre più importante della nostra vita quotidiana nell’ultimo anno. Crescite significative registrate anche per quanto riguarda l’adozione e l’utilizzo delle piattaforme social, dell’e-commerce, dello streaming, del gaming.

Ma vediamo meglio alcuni dati a livello globale:

  • 7,83 miliardi il totale della popolazione mondiale da inizio 2021.
  • 5,22 miliardi di persone utilizzano telefoni cellulari, vale a dire il 66,6% della popolazione.
  • 4,66 miliardi di persone accedono ad internet, un incremento del 7,3% (o 316 milioni) rispetto a gennaio 2020.
  • 4,20 miliardi gli utenti delle piattaforme social, un incremento del 13%, o di 490 milioni di persone.

Dati sul digital a livello globale (FONTE: We Are Social, Global Digital Report 2021)

 

E l’Italia? Qual è la fotografia dell’Italia digitale scattata dal Report Digital 2021?

Nel nostro Paese sono più di 50 milioni le persone che accedono a Internet ogni giorno e 41 milioni quelle attive sui social media.

Si registra ancora un trend in crescita per quanto concerne l’adozione di Internet e delle piattaforme social. Il tempo trascorso in rete si attesta a circa sei ore al giorno, di cui almeno due spese sui social network. Mentre continua ad essere alto il numero di persone che fruiscono di contenuti come video (92,6%) e anche audio, con il 60,8% che ascolta musica in streaming e il 25% che sente i podcast. Successo anche del gaming con l’81% degli Italiani. Complice forse il lockdown che ha spinto gli utenti ad ascoltare trasmissioni digitali e a passare il tempo con i giochi online.

 

Dati sul digital in Italia (FONTE: We Are Social, Digital Report Italia 2021)

 

Dati sul digital in Italia (FONTE: We Are Social, Digital Report Italia 2021)

 

Dati sul digital in Italia (FONTE: We Are Social, Digital Report Italia 2021)

 

SOCIAL MEDIA

Dallo studio emerge che il 98, 5% degli italiani è attivo su almeno un social network. Tra le piattaforme più utilizzate rimane forte la leadership di Facebook e Google. Infatti, YouTube, WhatsApp e Facebook superano tutti l’80% di adozione, seguiti da Instagram (67,0%) e Messenger (55,9%).

Interessante la crescita di Tik Tok (23,9%) utilizzato quest’anno dal doppio degli italiani e l’ingresso per la prima volta di Telegram nella classifica dei social media più usati con un 25.4%: piattaforma di messaggistica istantanea usata anche da molti professionisti per fare personal branding, networking o costruire community.

Dati sul digital in Italia (FONTE: We Are Social, Digital Report Italia 2021)

 

Le motivazioni che spingono le persone a connettersi sono le stesse a livello locale come a livello globale, cioè le ricerche nei vari motori e le recensioni dei consumatori. Infatti, sono sempre più le persone che prima di ogni acquisto leggono i commenti e i pareri rilasciati degli altri utenti, su siti di consumer reviewspiattaforme social vere e proprie, servizi di Q&A o forum.

 

E-COMMERCE

Parlando di spese l’e-commerce si aggiudica la medaglia d’oro del 2020!

Il Corovavirus ha determinato una crescita esponenziale degli acquisti online. Infatti, in Italia si è speso il 24% in più rispetto al 2019 per quanto riguarda il macro-mondo dei consumer goods.

Un dato che subito balza all’occhio è che tutti hanno comprato online: dai giovani agli ultra cinquantenni e sessantenni. Se prendiamo, ad esempio, la percentuale degli utenti tra i 25 e i 34 anni, che è l’81,0%, che ha comprato almeno un prodotto online nell’ultimo mese, è simile alla percentuale degli internauti compresi nella fascia di età tra 55 e 64 anni che hanno fatto lo stesso.

Dati sul digital in Italia (FONTE: We Are Social, Digital Report Italia 2021)

 

Tra le categorie merceologiche più vendute ci sono:

  • Cibo e personal care +38.7%
  • Cibi d’asporto +27.5%
  • Mobili e elettrodomestici + 27.5%
  • Video games +26%

Mentre il settore viaggi e alloggi è precipitato in termini di fatturato con una flessione del -53.9% dall’inizio del 2020.

Dati sul digital in Italia (FONTE: We Are Social, Digital Report Italia 2021)

 

In conclusione ricordiamo che questi sono solamente alcuni dei dati che fanno parte del Digital Report ma che evidenziano come il ruolo dei social network e dei tool digitali stanno acquisendo sempre più importanza. Un riavvicinamento influenzato anche dalla pandemia e dai mesi di lockdown. Ma dai risultati della ricerca possiamo affermare che il futuro è sicuramente digitale!